DA GRANDE ANCH’IO, rivolto alla Scuola Secondaria di Primo Grado, divulga la cultura scientifica e le sue connessioni con i molteplici aspetti della conoscenza e dell’ingegno umano (arte, sport, tecnologia, musica, ecc.).

Il progetto favorisce l’orientamento agli studi scientifici attraverso lezioni-spettacolo a teatro e laboratori esperienziali nelle scuole che offrono ai ragazzi un esperienza didattica interattiva con l’opportunità unica di incontrare i protagonisti della scienza di oggi. In collaborazione con IRCCS Ospedale San Raffaele.

Il progetto intende stimolare nuovi modelli d’ispirazione, aiutare i ragazzi a sviluppare un adeguato percorso di realizzazione dei propri talenti, tradurre le conoscenze acquisite in comportamenti concreti e farli riflettere sulle future scelte di studio e professionali. Per un giorno i ragazzi sperimenteranno il piacere della ricerca e, in prima persona, il mestiere dello scienziato.

Gli strumenti di azione del progetto nelle scuole sono:
・app, lezioni digitali e docufilm a supporto della didattica
・lezioni-spettacolo a teatro rivolte a docenti e alunni
・workshop di scienziati e ricercatori

Gli strumenti di azione del progetto aperti alla città sono:
・lezioni-spettacolo a teatro rivolte alle famiglie
・laboratori scientifici dedicati ai ragazzi

Immagine 1
Immagine 3
DGAI 2.0

DA GRANDE ANCH'IO 2.0

è un progetto di innovazione didattica che propone al centro della relazione docente/studente la didattica digitale.

Il progetto intende aiutare docenti e ragazzi a sviluppare un adeguato percorso di formazione digitale mirato alla produzione di contenuti, distribuiti nella forma di “apps”, creati dagli stessi insegnanti insieme agli studenti.

I ragazzi sono protagonisti di un’esperienza didattica interattiva con l’opportunità unica di imparare a progettare, insieme ai loro insegnanti, strumenti didattici digitali.

DA GRANDE ANCH'IO 2.0 si sviluppa attraverso una rete di competenze di eccellenza sul territorio milanese e lombardo attivata con realtà specializzate nella formazione digitale dei giovani: in particolare Grammelot per la fornitura della piattaforma digitale e il dipartimento CIM dell’Università degli Studi di Pavia.

Per il progetto DGAI 2.0, Associazione Mercurio è stata inserita dal Comune di Milano tra le realtà più interessanti presenti in città in merito alla diffusione della cultura digitale tra i giovani. Accanto a Accenture, Bricks4Kids, Coderdojo, Fondazione Bracco, Fondazione Politecnico, Microsoft, Reedoc.com, TinkiDoo, Valore D, Womenomics

Immagine 7

AMBASSADOR

‘‘Un progetto concreto per trasmettere e rendere partecipi i giovani a storie di vita e di lavoro esemplari, facendo emergere in ciascuno di loro capacità o talenti non ancora evidenti.‘‘

‘‘Trasmettere ai giovani il piacere della ricerca scientifica e accrescere la consapevolezza dell’importanza della scienza per l’uomo permette lo sviluppo di società realmente democratiche, basate su principi etici orientati al dialogo sociale e rispettosi della pluralità di valori espressi dalle tante culture in cui viviamo.‘‘

‘‘Un progetto filantropico rivolto alla crescita civica dei ragazzi e all'educazione nella sua accezione anglosassone.‘‘

‘‘Un’opportunità unica per raccontare ai giovani cos’è la ricerca scientifica in medicina, con semplicità e con l’entusiasmo di chi vi ha partecipato in prima persona e ha potuto toccare con mano gli straordinari effetti benefici sulla vita dell’uomo.‘‘



Sostieni il progetto
con un’erogazione liberale a:

Associazione Mercurio
Veneto Banca
Iban: IT98K0503501600225570626416
BIC: VEBHIT2MXXX
SWIFT: VEBHIT2MXXX
Causale:
Erogazione liberale
a sostegno di
DA GRANDE ANCH'IO
Rivolgiamo un ringraziamento particolare a Fondazione Cariplo che ha sostenuto il progetto in questi anni, all’IRCCS Ospedale San Raffaele e al Gruppo Ospedaliero San Donato che hanno messo a disposizione del progetto, in forma del tutto volontaristica, oltre al materiale da laboratorio, anche una cinquantina dei loro più affermati scienziati e ricercatori per la realizzazione dei workshop nelle scuole. In particolare alle équipe di Gianvito Martino, Roberto Furlan, Paolo Dellabona, Guido Poli, Anna Mondino, Giovanni Tonon, Angelo Corti, Simone Cenci, Luca Rampoldi, Roberto Sitia, Eelco Van Anken, Flavia Valtorta, Federica Agosta.